Iscriviti alla newsletter



Sei gia' iscritto alla newsletter e vuoi cancellarti? Clicca qui!

Richiesta info

Nome e Cognome Telefono Email Messaggio
verification code
Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.Lgs. 196/2003
WIFI Zone
NEWS » RACCOLTO D'OLTREMARE L'OPERA AGRICOLA DELL'ITALIA IN AFRICA

RACCOLTO D'OLTREMARE L'OPERA AGRICOLA DELL'ITALIA IN AFRICA

"E’ L’ARATRO CHE TRACCIA IL SOLCO MA E’ LA SPADA CHE LO DIFENDE"

Questo proclama diffuso su tante località d’Italia, quale espressione come altri della elementare pedagogia sociale del regime fascista, sotto i toni bellici nasconde una verità storica inoppugnabile:

Il lavoro e lo sforzo di generazioni di italiani nel realizzare nelle nostre Colonie opere agricole di notevole valore, rivolte non solo, e qui sta la particolarità del nostro sogno africano, a fornire sbocchi “in Patria” alla nostra manodopera ma anche ad affrancare quelle popolazioni dalla primitività in cui versavano.

E’ una storia importante che qualifica in modo del tutto speciale le nostre effimere ambizioni “imperiali” che hanno, tuttavia, lasciato i segni sul terreno e nella memoria degli uomini oltre ad un sentimento di rammarico per l’attuale distruzione dei luoghi e la violenza endemica che continua ad affliggerli.

Libia, Eritrea, Somalia, Etiopia, anche se in modo frammentario, testimoniano questa opera civilizzatrice, indirizzata soprattutto all’agricoltura e alle relative infrastrutture.

In concomitanza con l’EXPO milanese che, ovviamente su tutti altri scenari, ritorna sull’argomento della terra come fonte di vita e sostentamento dell’umanità, era importante ricordare con l’ausilio di storici ed esperti quanto fu fatto dall’Italia dal 1914 al 1940 in questa limitata porzione del pianeta oggi al centro più che mai delle problematiche esistenziali che attanagliano il mondo contemporaneo.

La tematica che ha come sottotitolo “ Le opere agricole realizzate dall’Italia in Africa dal 1914 al 1940”, è allestita nell’ambito dell’edizione di maggio di Militalia, in svolgimento nei giorni 16 e 17 maggio 2015, nel Parco Esposizioni Novegro. L’evento sarà supportato da una serie di riflessioni pubbliche sull’argomento condotte da personalità della cultura e da rappresentanti delle istituzioni, oltre che da un’esposizione interattiva di scritti, documenti e immagini.

RACCOLTO D’OLTREMARE

L’opera agricola dell’Italia in Africa 1914-1940

“E’ l’aratro che traccia il solco ma è la spada che lo difende”

Incontri di studio

PROGRAMMA

Sabato 16 maggio 2015 ore 16.00

Ing. Franco De’ Molinari

Dott. Alberto Morena

Dott. Mohamed Trunji


Domenica 17 maggio 2015 ore 11.00

Ing. Franco De’ Molinari

Dott. Alberto Morena

Dott. Mohamed Trunji

 

COMIS c/o Parco Esposizioni Novegro - Tutti i diritti riservati 2013 - P.Iva 08610390158